Dermatite seborroica: il rimedio c’è e si chiama bava di lumaca

Prurito, croste e forfora. Sono i tre segnali più evidenti della comparsa della dermatite seborroica, un processo infiammatorio che colpisce alcune zone di viso e corpo, oltre al cuoio capelluto. E’ un disturbo molto diffuso, colpisce infatti il 5% dell’intera popolazione mondiale, ma grazie alla bava di lumaca i risultati che si ottengono nel farla scomparire sono davvero sorprendenti.

Cos’è la dermatite seborroica: come riconoscerla e le cause

La dermatite seborroica si manifesta con delle desquamazioni, ovvero un eccesso di sebo, in particolare sul cuoio capelluto, sulla faccia, sul torace e nel condotto uditivo, tutte zone ricche di ghiandole sebacee.

Tra le probabili cause legate all’insorgere di questa patologia sono state riscontrate: anomalie del sistema immunitario, condizioni ormonali, stress, privazione di sonno e carenze vitaminiche (mancanza di vitamina B8 e vitamina B6).

Quali prodotti usare per combatterla

La bava di lumaca va ad intervenire e, nella maggior parte dei casi, a far scomparire la dermatite seborroica grazie alle sostanze che la compongono naturalmente. In particolare sono i tre poteri fondamentali della bava che agiscono nella cura della pelle:

  1. il potere esfoliante dell’acido glicolico
  2. il potere rigenerante dell’allantoina
  3. il potere idratante dei mucopolisaccaridi

Per contrastare la dermatite seborroica si andrà ad utilizzare esclusivamente il puro Siero di Hellixis Essenza di Siena (guarda qui), da nebulizzare due volte al giorno, una al mattino e una alla sera. Non è necessario applicare nessun altra crema.

I risultati saranno visibili sin dalle prime applicazioni. Il prurito tipico associato alla dermatite seborroica passerà al momento dell’applicazione, le desquamazioni andranno a diminuire e poi a scomparire gradualmente. Abbiamo registrato casi in cui già dopo due giorni di trattamento le lesioni risultavano risanate.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.