Punture di Insetti? Anche questa volta, la bava di lumaca può!

 

Insieme al sole, al mare e a tutta l’energia che accompagna le giornate estive diciamo pure che c’è il caldo porta con sé anche qualche piccolo difettuccio, abbastanza fastidioso, per alcuni addirittura insopportabile: gli insetti. Per colpa delle loro punture alcuni dei momenti migliori della stagione più luminosa dell’anno, abbassano la dose di entusiasmo di cui sono pieni perché tra un prurito ed un rossore, la gioia svanisce e resta il fastidio, l’irritabilità e la disperata ricerca di sollievo. Ed ecco che arriva in soccorso ancora una volta la nostra amica chiocciola e la sua preziosa bava.

Parlando di insetti…

 

Le punture più comuni sono di certo le zanzare, infatti spesso siamo portati ad associare un pomfo che ci ritroviamo sulla pelle ad esse, irritantissimi esserini che tra il loro suono, ronzio quasi sussurrato, e la loro invisibile presenza, mandano davvero fuori di testa. In realtà, potrebbe essere molto più ampio il “ventaglio di possibilità” di puntura tra gli insetti che ci ritroviamo in giro, specie se, per esempio, facciamo vita da campeggio o andiamo per escursioni.

Insetti come le api, le formiche, le pulci, ma anche le mosche o i ragni possono pungerci e provocare piccoli o grandi disturbi. Il contatto iniziale può essere anche doloroso – come quello di una vespa – e potrebbe essere seguito da una lieve reazione allergica, mentre la maggior parte dei morsi e punture non causano nient’altro che un lieve disagio. Ma attenzione se si soffre di allergie severe! Il rischio peggiore è lo shock anafilattico, dunque se sappiamo di avere quel problema e ci ritroviamo una puntura, sarà meglio fare un salto in ospedale o avere dietro un farmaco antistaminico.

 

Di punture…

 

Alcuni insetti pungono per nutrirsi, come gli ematofagi, quelli che si nutrono di sangue, come zanzare, dei tafani, pappataci o pulci, per citarne alcuni. Altri pungono per difendersi da un nostro attacco, come nel caso di api, vespe, calabroni o formiche, e generano una puntura decisamente più dolorosa.

Generalmente la zona colpita si arrossisce e si gonfia, dando origine a un pomfo. Nel caso di insetti che pungono per difesa è anche possibile trovare il pungiglione nella lesione. Attraverso la puntura, l’insetto può iniettare nella pelle del veleno, allergeni o altre componenti metaboliche irritanti e responsabili di dolore, prurito, arrossamento, gonfiore e, nelle persone suscettibili, come abbiamo visto reazioni allergiche anche gravi.

 

E di rimedi…

 

La bava di lumaca resta anche in questo caso una nostra preziosa alleata. Il Siero di Hellixis, applicato sulla puntura, non solo agisce da disinfettante, ma allevia prontamente il rossore, il bruciore ed il fastidioso prurito. Questo grazie all’alta presenza di allantoina (conosciuta per le sue proprietà cicatrizzanti), dei peptidi naturali con azione disinfettante (che oltre ad offrire un miglioramento del turnover cellulare, forniscono una barriera preventiva alla diffusione dei microrganismi esterni, come ad esempio il “veleno” della zanzara o altri insetti), e le preziose proprietà rigeneranti, che aiutano la produzione di collagene e quindi di cellule nuove.

La natura e le nostre chiocciole si pongono nuovamente come utilissimo rimedio a questo problemino tutto estivo. Sentiti liberi di rotolare nell’erba e goderti la campagna, il sole ed il verde… ma porta con te il Siero di Hellixis. Due spruzzi ed in caso di puntura avrai subito sollievo!

Prova subito gratis il nostro Siero! Clicca qui e registrati. Te lo mandiamo a casa! Dovrai solo contribuire con 10 euro di spese di spedizione! Senti subito sulla pelle l’efficacia garantita del tuo alleato migliore senza perderti nemmeno un pezzetto d’estate!

Ferma il tempo sulla pelle, ma ferma anche il bruciore, il rossore e il prurito! Cosa vuoi di più?

 

Tag:, , , ,